vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Presentazione

Il Centro - che si configura come articolazione scientifica del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell'Università di Bologna – intende studiare le proiezioni dell’antico nelle varie forme del sapere occidentale, in particolare di quello europeo. Tale indagine chiama in causa le quattro 'anime' del mondo antico: greca, latina, cristiana, medioevale-umanistica.
Aula Magna di Santa Lucia
Aula Magna di Santa Lucia

Diretto dal prof. Ivano Dionigi, vi collaborano studenti e studiosi del Dipartimento. Anche in cooperazione con altri Centri Studi e Dipartimenti italiani e internazionali, il Centro segue un triplice percorso di ricerca:

  • uno storico-letterario, riguardante i generi letterari, i topoi, le riprese, le allusioni, le parodie, le scuole esegetiche, la tradizione proverbiale;
  • uno filologico-linguistico, riguardante le traduzioni di autore, la struttura e la fortuna dei linguaggi tecnici, il lessico intellettuale, politico, scientifico, la storia delle parole;
  • uno informatico, riguardante le applicazioni delle nuove tecnologie informatiche alle discipline umanistiche.


Una sorta di 'prologo' delle attività del Centro può essere considerato il Convegno "Seneca nella coscienza dell’Europa" (Bologna-Ravenna, 8-10 aprile 1999), il cui frutto è ora nel volume omonimo pubblicato dalla Bruno Mondadori Editrice (Milano 1999). Sulla stessa linea è il volume di F. Citti e C. Neri, Seneca nel Novecento. Sondaggi sulla fortuna di un classico, pubblicato da Carocci (Roma 2001), che costituisce anche il primo testo della Collana "Ricerche" promossa dal Centro.


Attivato con decreto nr. 147/27 del 31 maggio 1999, presso l’allora Dipartimento di Filologia Classica e Medioevale dell’Università degli Studi di Bologna, il Centro è ora inserito fra i Centro Studi dell'Ateneo.