vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Tre infiniti. Il divino, l'anima, l'amore. I Classici - II edizione

8, 15, 22 maggio 2003

dal 08/05/2003 alle 21:00 al 22/05/2003 alle 21:00

Dove Aula Magna di Santa Lucia, via Castiglione 36 (Bologna)

Aggiungi l'evento al calendario
Immagine tre infiniti

Gerusalemme, Atene e Roma: che cosa hanno in comune con noi? A questa domanda intende rispondere l’iniziativa Tre infiniti.

Il divino, l’anima, l’amore: una trinità indecifrabile che reclama la voce, la ricerca, la necessità dell’altro: l’altro (e l’Altro) che in diverse forme è in noi, di fronte a noi, contro di noi.

Su questa voce, ricerca e necessità i classici dell’antichità hanno prodotto e codificato testi che resistono al tempo e alle mode.

Questi testi, più che lo sfondo, sono la forza antagonista del nostro presente: ci soccorrono non solo nel recuperare la nostra identità linguistica ma anche nel fornire un antidoto etico alla signoria del pensiero unico, impoverito e impoverente.

Nell’attesa - e nella speranza - che se ne scrivano altri così evocativi e provocatori.

Giovedì 8 maggio, ore 21.00
Il divino
Lezione di Ivano Dionigi
Letture da Lucrezio, Seneca, Manilio, Agostino, Cusano
Interpretazione di Maddalena Crippa e Paolo Bonacelli
Regia di Arnaldo Picchi


Giovedì 15 maggio, ore 21.00
L'anima
Lezione di Massimo Cacciari
Il Fedone di Platone
Versione scenica e regia di Carlo Rivolta


Giovedì 22 maggio, ore 21.00
L'amore
Lezione di Gianfranco Ravasi
Letture da Il Cantico dei Cantici
Interpretazione di Monica Guerritore e Massimiliano Cossati
Regia di Arnaldo Picchi