vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Homo Sum. I Classici - XIV edizione

7, 14, 21, 28 maggio. L’ingresso è a inviti. Gli inviti potranno essere ritirati, fino ad esaurimento, il martedì precedente ciascuna serata, dalle ore 17 alle ore 19, in via Zamboni 32, piano terra.

dal 07/05/2015 alle 21:00 al 28/05/2015 alle 21:00

Dove Aula Magna di Santa Lucia, via Castiglione 36, Bologna

Contatto di riferimento

Aggiungi l'evento al calendario

Homo sum: la parola più semplice e più disarmata, la parola più forte e più profonda. Una dichiarazione che non si lascia intendere soltanto come elogio dell’humanitas e del suo universalismo, ma che dice e sottintende: «sono soltanto un uomo». E che individua la grandezza dell’uomo proprio nella sua capacità di riconoscersi dei limiti.

Cosa può dire, oggi, a noi, l’homo sum che i classici insistono a ripeterci? Forse può dirci, ancora, che il nostro “essere uomini” è un «miracolo terribile» (Sofocle), che ci interpella e ci provoca a indagare. Come il «conosci te stesso» della sapienza delfica, è un invito a interrogare, ogni giorno che ci è dato vivere, il mistero che noi siamo. Consapevoli del nostro essere miracolosi e terribili. Consapevoli che «siamo uomini». E dunque consapevoli che «tutto ciò che è dell’uomo ci riguarda».

 

giovedì 7 maggio 2015, ore 21.00
Tyche. Del conoscere
Massimo Recalcati
Sofocle, Edipo Re
Interpretazione e regia Archivio Zeta: Gianluca Guidotti, Enrica Sangiovanni
Musiche Patrizio Barontini

giovedì 14 maggio 2015, ore 21.00
Pietas. Del dovere
Gustavo Zagrebelsky
Virgilio, Eneide
Interpretazione Manuela Mandracchia, Luciano Roman
Esecuzioni musicali Giuseppe Fausto Modugno
Regia Claudio Longhi

giovedì 21 maggio 2015, ore 21.00
Eros. Dell’amare
Massimo Cacciari
Platone, Simposio
Interpretazione Nicola Bortolotti, Michele Dell’Utri, Simone Francia, Lino Guanciale, Diana Manea, Eugenio Papalia, Simone Tangolo
Esecuzioni musicali Olimpia  Greco
Regia Claudio Longhi

giovedì 28 maggio 2015, ore 21.00
Tempus. Del vivere
Ivano Dionigi
Seneca, La brevità della vita
Interpretazione Studentesse e studenti dell’Alma Mater
Esecuzioni musicali Collegium Musicum dell’Alma Mater
Regia di Claudio Longhi