vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Perché i classici

Lezioni, Seminari e Rappresentazioni (2002-2003).
Perché i classici

Il ciclo dell'anno 2002-2003 prevede tre tipologie di incontri:

  • Lezioni, destinate in particolare agli studenti universitari e ai docenti e agli studenti delle scuole medie superiori, e dedicate ad alcuni aspetti del pensiero antico e della sua 'permanenza' nelle epoche successive. Questo ciclo intende analizzare l'eredità dell'antico nella scuola, nella scrittura e nell'editoria.
  • Seminari specialistici rivolti ai laureandi, ai dottorandi e gli studiosi di filologia classica, e incentrati su alcuni problemi della scienza filologica e dei suoi metodi (tradizione e fortuna dei testi nel greco, latino e cristiano).
  • Rappresentazioni (sui temi del Divino, dell'Anima e dell'Amore) dal titolo Tre infiniti, aperte anche al vasto pubblico, con letture di classici (latini, greci ed ebraici) eseguite da attori accompagnate da brani musicali, e commentate da intellettuali protagonisti della cultura contemporanea.

Programma dettagliato

LEZIONI

 

  • Mercoledì 9 ottobre 2002, Aula Magna di Santa Lucia, via Castiglione 36, ore 11  
    PERCHÉ I CLASSICI
    incontro in margine al volume Di fronte ai classici. A colloquio con i greci e i latini, a cura di Ivano Dionigi, Milano, BUR 2002 Intervengono Massimo Cacciari e Umberto Eco, Presiede il Magnifico Rettore Prof. Pier Ugo Calzolari
  • Mercoledì 13 novembre 2002, Aula III, Facoltà di Lettere e Filosofia, via Zamboni 38, ore 11 I
    CLASSICI IN PRIMA PERSONA
    Ivano Dionigi e Gino Ruozzi a colloquio con Giuseppe Pontiggia
  • Mercoledì 11 dicembre 2002, Aula III, Facoltà di Lettere e Filosofia, via Zamboni 38, ore 12
    EDITORIA E CLASSICI
    Introduce Carlo Carena, intervengono Federico Enriques, Alessandro Laterza, Evaldo Violo.

SEMINARI

  • Mercoledì 2 Aprile 2003, ore 15:
    La trasmissione antica del Corpus Caesarianum
    Prof. O. Pecere (Università di Cassino, FR)
  • Mercoledì 16 Aprile 2003, ore 15:
    Il destino degli scritti protocristiani
    Prof. L. Perrone (Università di Pisa)
  • Giovedì 24 Aprile 2003, ore 10:
    Citazioni antiche dall’Epitafio pericleo
    Prof. L. Canfora (Università di Bari)
  • Mercoledì 30 Aprile 2003, ore 15:
    L'auriga rostratus (Tertulliano, De spectaculis 23, 2)
  • Prof. A. Traina (Università di Bologna).


RAPPRESENTAZIONI

  • Giovedì 8 maggio 2003, ore 21:
    IL DIVINO
    Letture da Lucrezio, Seneca, Manilio, Agostino, Cusano
    Voci recitanti: Maddalena Crippa e Paolo Bonacelli
    Commento: Ivano Dionigi
    Musiche: Richard Strauss; Heiner Goebbels; Johann Sebastian Bach; Dino SaluzziRegia: Arnaldo Picchi
  • Giovedì 15 maggio 2003, ore 21:
    L’ANIMA
    Il Fedone di Platone
    Versione scenica: Carlo Rivolta
    Commento: Massimo Cacciari
    Musiche: Erik Satie; Keith Jarrett
    Regia: Carlo Rivolta
  • Giovedì 22 maggio 2003, ore 21:
    L’AMORE
    Lettura del Cantico dei Cantici
    Voci recitanti: Monica Guerritore e Massimiliano Cossati
    Commento: Gianfranco Ravasi
    Musiche: Ravi Shankar; Heiner Goebbels; Baldassarre Galuppi; Richard Strauss
    Regia: Arnaldo Picchi

In evidenza

Filmato introduttivo del ciclo di lezioni: Perché i classici.
Colloquio a margine del volume Di fronte ai classici.