vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

hysteron proteron. Dieci incontri sui classici

Lezioni - Seminari - Rappresentazioni (2001-2002).
hysteron proteron

"Classico è ciò che ancora ha da essere". Osip E. Mandel'stàm aveva già capito che non si tratta di attualizzare i classici, adeguandoli a noi, ma piuttosto di adeguarci a loro, scoprendone l'irriducibile e perenne diversità. È in questo spirito – per cui proprio lo studio di ciò che è diverso può aiutarci a vivere meglio, con più coscienza, un presente fatto di tante differenze – che il Centro Studi "La permanenza del classico", articolazione scientifica del Dipartimento di Filologia Classica e Medioevale dell'Università di Bologna, organizza "hysteron proteron. Dieci incontri sui classici".

Il ciclo – sotto un titolo greco che inverte programmaticamente il "prima" (proteron) e il "poi" (hysteron), il passato e il presente – offre agli studenti, agli studiosi e alla città tutta alcuni testi chiave delle tre anime del mondo antico (greca, latina, ebraico-cristiana), letti, studiati e commentati da classicisti e intellettuali protagonisti della cultura contemporanea.

Tra gli altri, Massimo Cacciari, Luciano Canfora, Vincenzo Cerami, Edoardo Sanguineti, Alfonso Traina.

Gli incontri saranno di tre tipi.

  • Tre lezioni ex cathedra (nell'Aula III della Facoltà di Lettere), destinate in particolare agli studenti universitari e ai docenti e agli studenti delle scuole medie superiori, e dedicate ad alcuni aspetti del pensiero antico e della sua 'permanenza' nelle epoche successive.
  • Tre seminari specialistici (presso il Dipartimento di Filologia Classica), rivolti ai laureandi, ai dottorandi e gli studiosi di filologia classica, e incentrati su alcuni problemi della scienza filologica e dei suoi metodi.
  • Tre rappresentazioni teatrali (all'Arena del Sole), aperte anche al vasto pubblico, con letture di classici latini eseguite da attori accompagnate da brani musicali, e commentate da intellettuali protagonisti della cultura contemporanea.

Contributi di: Bettini - Cacciari - Canfora - Cecchi - Ceserani - Ciani - Citti - Dionigi - Fusillo - Helitzka - Hofstadter - Guerritore - Mariotti - Neri - Serra Zanetti - Traina.